Zoom ANGERA

Abitata fin da epoche remote che hanno appurato la presenza dell`uomo, Angera anche in epoca romana ebbe un notevole sviluppo: del periodo furono ritrovate numerose are votive. Nel medioevo Angera fu chiamata ”Stazzona”, in quanto era un luogo di sosta lacuale ed un fiorente porto. Sovrastante il borgo, al di sopra di un roccione calcareo sorge la Rocca Borromeo, luogo importante nelle vicende storiche del borgo che fu prima dominio dei Visconti e poi della famiglia Borromeo. Nelle sale dell’antico maniero sono custoditi il Museo della Bambola e quello della Moda Infantile. Inoltre gioiello d’arte è la Sala della Giustizia con affreschi risalenti al XIII secolo. Dalla Rocca la vista sul Lago Maggiore è veramente sublime! Interessante è il Civico Museo Archeologico che presenta diverse sale con reperti di varie età storiche. Nel 1820 fu costruito il porto austriaco e nel 1826 fu inaugarato il primo battelo a vapore sul Verbano. Nel primo novecento grazie ai vigneti posti sulle collinette circostanti, si iniziò la produzione dell’acquavite “Rossi” e ultimamente anche quella del vino. Eleganti ville in stile Liberty ed antichi palazzi ricordano la Angera di un tempo. Il Palazzo Borromeo (sec. XVIII) è posto a lato dell’incompiuta Chiesa della Madonna della Riva. Si consiglia una passeggiata lungolago.